Agropoli: cosa visitare, cenni storici, meteo.

Agropoli: cosa visitare, cenni storici, meteo.

Agropoli è una città situata nella regione Campania, in provincia di Salerno. Si affaccia sul mar Tirreno e si estende su una superficie di circa 21 chilometri quadrati. La città conta circa 20.000 abitanti ed è famosa per le sue spiagge, le sue bellezze storiche e naturali, nonché per la sua cucina tradizionale a base di pesce e prodotti locali.

Cenni Storici

La storia della città ha origini antichissime, risalenti al periodo preistorico. La zona era infatti abitata già nel 3000 a.C. dai popoli che si insediarono lungo la costa del mar Tirreno.

In epoca greca, Agropoli era conosciuta come Acropolis, ovvero “città alta”, grazie alla sua posizione strategica sulle colline circostanti. La città fu fondata dai coloni greci nel VI secolo a.C. e divenne presto un importante centro commerciale e culturale della Magna Grecia.

Nel corso dei secoli, subì numerosi passaggi di mano tra diverse potenze, tra cui i romani, i bizantini, i longobardi e i saraceni. Nel Medioevo, la città divenne un importante centro di difesa contro le incursioni dei pirati saraceni che infestavano il mar Tirreno.

Nel XV secolo, Agropoli passò sotto il dominio dei Sanseverino, una famiglia nobile che ricoprì un ruolo importante nella storia della città. Nel 1811, durante il regno di Gioacchino Murat, divenne capoluogo di una circoscrizione amministrativa, e nel 1860 entrò a far parte del Regno d’Italia.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, subì numerosi bombardamenti aerei, che causarono molti danni alla città e alla sua popolazione. Dopo la guerra, Agropoli conobbe un periodo di crescita economica e turistica, grazie alla bellezza del suo territorio e alla sua posizione sulla costa.

Oggi, è una città ricca di storia e cultura, con numerosi monumenti e siti archeologici, tra cui il Castello Aragonese, la Chiesa di San Francesco d’Assisi, il Tempio Greco di Poseidonia e il Parco Archeologico di Paestum. La città è anche famosa per le sue spiagge e la sua cucina tradizionale, a base di pesce e prodotti locali.

Cosa vedere a Agropoli

Agropoli è una città ricca di storia, cultura e bellezze naturali. Tra i luoghi da visitare assolutamente ci sono il Castello Aragonese, un imponente edificio del XV secolo che domina la città dal promontorio, e la Chiesa di San Francesco d’Assisi, un gioiello di arte barocca che conserva al suo interno preziose opere d’arte.

Ma è anche una città famosa per le sue bellezze naturali, come le sue spiagge, tra cui la spiaggia di Trentova, una delle più belle dell’intera costa cilentana, con acque cristalline e un suggestivo panorama sulla baia. Anche la spiaggia di San Francesco è molto apprezzata per la sua sabbia fine e la sua tranquillità.

Per gli amanti della storia e dell’archeologia, non si può perdere la visita al Parco Archeologico di Paestum, uno dei siti archeologici più importanti d’Italia, che conserva i resti delle antiche città di Poseidonia e Paestum, con i loro templi greci perfettamente conservati.

Infine, per chi ama la natura e le escursioni, consigliamo di visitare il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, un’area protetta che si estende per oltre 180.000 ettari tra le province di Salerno e Potenza, e che offre numerosi percorsi naturalistici, tra cui il Sentiero degli Dei, uno dei percorsi più spettacolari dell’intera regione.

Clima e Meteo: quando visitare Agropoli

Agropoli ha un clima mediterraneo, con inverni miti e piovosi e estati calde e secche. La temperatura media invernale è di circa 10-12°C, mentre in estate può superare i 30°C. Il periodo più piovoso va da novembre a marzo, mentre da maggio a settembre le precipitazioni sono molto rare.

Il periodo ideale per visitare la città dipende dalle preferenze personali: se si vuole godere delle spiagge e del mare, il periodo migliore va da maggio a settembre, con temperature medie tra i 25°C e i 30°C. Se invece si vuole visitare la città e i siti archeologici senza il caldo estivo, si può scegliere il periodo tra aprile e giugno o tra settembre e ottobre, quando le temperature sono più miti.

In ogni caso, vale la pena tenere presente che il mese di agosto è il più affollato in città, sia per la presenza dei turisti italiani che per quelli stranieri, e anche i prezzi possono essere più elevati.

Elena Giordano

Related Posts

5 posti per sciare in Piemonte

5 posti per sciare in Piemonte

Catania: storia, quando andare e cosa vedere.

Catania: storia, quando andare e cosa vedere.

Verona: cenni storici e turismo.

Verona: cenni storici e turismo.

Bari: storia, cosa vedere e clima.

Bari: storia, cosa vedere e clima.