Arezzo: turismo, clima, cosa visitare.

Arezzo: turismo, clima, cosa visitare.

Arezzo è una città situata nella regione Toscana, nel centro-nord dell’Italia. Ha una popolazione di circa 100.000 abitanti ed è la seconda città più grande della provincia di Arezzo dopo la città di Cortona. Fondata in epoca etrusca, è una città ricca di storia, cultura e tradizione, con numerosi monumenti e musei da visitare. La città è famosa anche per la sua gastronomia, con piatti tipici come la ribollita e la bistecca alla fiorentina.

Cenni Storici

La città ha una storia molto antica, risalente all’epoca etrusca. Situata su una collina a 296 metri sul livello del mare, Arezzo era una delle città più importanti della Toscana, grazie alla sua posizione strategica tra Firenze, Siena e Roma.

Durante la dominazione romana, Arezzo fu un importante centro per il commercio di lana e tessuti. Nel 313 d.C., la città divenne sede di una diocesi cristiana ed ebbe un ruolo importante nella diffusione del cristianesimo in Toscana.

Nel Medioevo, divenne una città libera e indipendente, governata da un consiglio di cittadini. La città conobbe un periodo di grande prosperità economica grazie al commercio della lana, dei tessuti e del vino. Fu anche un importante centro per l’arte e la cultura, con la presenza di artisti come Piero della Francesca e Giorgio Vasari.

Tuttavia, la città conobbe anche periodi di instabilità e conflitti tra le diverse fazioni cittadine. Nel 1289, Arezzo fu sconfitta dai fiorentini nella famosa Battaglia di Campaldino, che segnò la fine dell’indipendenza della città.

Nel Rinascimento, fu governata da diverse famiglie aristocratiche, tra cui i Medici di Firenze. La città conobbe un periodo di grande fervore culturale, con la costruzione di importanti monumenti e la presenza di artisti come Michelangelo e Vasari.

Durante il periodo napoleonico, la città fu conquistata dalle truppe francesi e divenne parte del Regno d’Italia. Nel 1861, Arezzo fu annessa al Regno d’Italia dopo l’unificazione del Paese.

Oggi, è una vivace città toscana, ricca di storia, cultura e tradizione. La città è nota per i suoi importanti monumenti, come la Cattedrale di San Donato, la Chiesa di San Francesco, il Palazzo dei Priori e la Fortezza Medicea.

Cosa vedere a Arezzo

Se si visita la città, ci sono diversi luoghi da non perdere per scoprire la bellezza e la storia della città.

Una delle tappe obbligatorie è la Cattedrale di San Donato, situata nel centro della città. Questa chiesa risale al XII secolo ed è una delle più importanti della Toscana. All’interno della cattedrale si possono ammirare numerosi capolavori d’arte, tra cui una Maestà di Cimabue e un’Annunciazione di Piero della Francesca.

Un altro luogo da visitare è la Chiesa di San Francesco, situata nella parte alta della città. Questa chiesa, risalente al XIII secolo, conserva al suo interno un ciclo di affreschi di Piero della Francesca, tra cui il famoso ciclo della Leggenda della Vera Croce.

Per chi ama l’arte contemporanea, il Museo d’Arte Contemporanea(MAC) è un luogo imperdibile. Il museo ospita numerose opere di artisti contemporanei, tra cui Giuseppe Penone, Sol LeWitt e Anish Kapoor.

Per un’esperienza a contatto con la natura, si può visitare il Parco dell’Anfiteatro, situato nella parte bassa della città. Questo parco, che occupa il sito dell’antico anfiteatro romano, è un’oasi di tranquillità nel cuore della città, con numerose piante, percorsi pedonali e aree pic-nic.

Infine, per un’esperienza culinaria autentica, si può andare al Mercato Centrale, dove si trovano numerosi prodotti locali, tra cui formaggi, salumi, vini e olio d’oliva. Qui si può anche gustare la famosa bistecca alla fiorentina, uno dei piatti tipici della cucina toscana.

Questi sono solo alcuni dei luoghi da visitare questa città che offre numerosi altri monumenti, musei e attrazioni turistiche che meritano di essere scoperti.

Clima e Meteo: quando visitare Arezzo

Il clima qui è di tipo mediterraneo, con estati calde e secche e inverni moderati. Le temperature medie estive si aggirano intorno ai 30 gradi Celsius, mentre in inverno le temperature possono scendere sotto lo zero.

Il periodo ideale per visitare la città dipende dalle preferenze personali del visitatore. La primavera e l’autunno sono le stagioni migliori per chi preferisce temperature moderate e vuole evitare le calde estati toscane. In questi periodi, il clima è mite e permette di godere della bellezza della città senza l’affollamento turistico delle stagioni alte.

L’estate, nonostante il caldo, è un periodo molto frequentato dai turisti, soprattutto per le numerose manifestazioni culturali ed enogastronomiche che si tengono in città in questo periodo. L’inverno, invece, è una stagione più tranquilla e suggestiva, soprattutto per chi vuole godere della bellezza della città senza il fermento del turismo estivo, ma con temperature più fresche.

In ogni caso, la città ha un fascino particolare in ogni stagione dell’anno e offre sempre qualcosa di interessante da scoprire.

Elena Giordano

Related Posts

5 posti per sciare in Piemonte

5 posti per sciare in Piemonte

Catania: storia, quando andare e cosa vedere.

Catania: storia, quando andare e cosa vedere.

Verona: cenni storici e turismo.

Verona: cenni storici e turismo.

Bari: storia, cosa vedere e clima.

Bari: storia, cosa vedere e clima.