Corigliano: cosa visitare, storia, meteo.

Corigliano: cosa visitare, storia, meteo.

Corigliano Calabro è una città situata nella regione Calabria, nel sud Italia. La città si trova nella provincia di Cosenza, a circa 25 km a nord di Crotone. Con una popolazione di circa 39.000 abitanti, è una delle città più popolose della provincia di Cosenza. La città è nota per la sua importanza storica e culturale, nonché per la sua bellezza naturale, con le montagne che la circondano e il mare Adriatico a pochi chilometri di distanza.

Cenni Storici

La città ha una storia antica che risale al periodo della Magna Grecia. Fu fondata dai Bruzi, antica popolazione italica, intorno al VI secolo a.C. Dopo la conquista romana, la città diventò un importante centro di scambio commerciale e culturale.

Nel medioevo, Corigliano fu contesa tra i Normanni e i Bizantini, fino a diventare parte del Regno di Napoli. Durante il periodo borbonico, la città conobbe un periodo di sviluppo economico grazie alla produzione di seta e all’agricoltura.

Nel XIX secolo, fu coinvolta nei moti rivoluzionari dell’Unità d’Italia, contribuendo alla formazione del Regno d’Italia. Nel corso del Novecento, la città si è trasformata in un importante centro industriale, specializzato nella produzione di tessuti e ceramica.

Corigliano Calabro è stata anche teatro di importanti eventi storici, come la battaglia del Dragone nel 1503, che vide lo scontro tra le truppe spagnole e francesi, e la rivolta contadina del 1949, nota come “La Roccia”, che vide la popolazione protestare contro la miseria e la mancanza di lavoro.

Oggi, è una città moderna e attiva, che conserva testimonianze della sua ricca storia e cultura, come il Castello Ducale e la Chiesa di San Pietro. La città è anche nota per le sue tradizioni culinarie, come la preparazione del tipico salame del posto.

Cosa vedere a Corigliano

Corigliano Calabro è una città ricca di storia, cultura e bellezze naturali che meritano di essere visitate. Uno dei luoghi più suggestivi della città è il Castello Ducale, imponente fortezza costruita nel XIII secolo e ampliata nel corso dei secoli. Il castello, situato sulla collina che domina la città, offre una vista panoramica spettacolare sulla piana di Sibari e sul mare Adriatico. Al suo interno, è possibile visitare il Museo Archeologico e il Museo delle Tradizioni Popolari, dove sono conservati oggetti e reperti che testimoniano la storia e la cultura della città.

Altra tappa obbligatoria per chi visita la città è la Chiesa di San Pietro, una delle più antiche del posto, risalente al XII secolo, che conserva al suo interno pregevoli opere d’arte, tra cui un altare in legno intagliato del XVII secolo e una statua lignea della Madonna con bambino del XVIII secolo.

Per gli amanti della natura, la Riserva Naturale Orientata Monte Pollino è un’escursione imperdibile. Situata a pochi chilometri dalla città, la riserva offre sentieri e percorsi trekking che permettono di ammirare la bellezza dei boschi, delle montagne e dei fiumi del Pollino.

Infine, per chi vuole gustare i sapori della tradizione gastronomica calabrese, il mercato coperto di Corigliano è il luogo ideale. Qui è possibile acquistare i prodotti tipici della zona, come il salame tipico, il pecorino di Crotone, i peperoni ripieni e la marmellata di fichi d’India.

Clima e Meteo: quando visitare Corigliano

Il clima qui è di tipo mediterraneo, caratterizzato da estati calde e secche e inverni miti e umidi. La temperatura media estiva si aggira intorno ai 30 gradi Celsius, mentre quella invernale si attesta sui 10 gradi Celsius.

Il periodo ideale per visitare la città è durante la primavera e l’autunno, quando le temperature sono più miti e il clima è più piacevole per visitare la città e i dintorni. Durante il periodo estivo, invece, le temperature possono essere molto elevate e il clima molto secco, rendendo difficile la visita delle attrazioni turistiche e dei luoghi naturali.

In generale, il periodo migliore per visitare Corigliano Calabro è da aprile a giugno e da settembre a novembre, quando il clima è più temperato e la città è meno affollata dai turisti. Tuttavia, il clima può essere imprevedibile in qualsiasi periodo dell’anno, quindi è sempre consigliabile verificare le previsioni del meteo prima di programmare la visita.

Elena Giordano

Related Posts

5 posti per sciare in Piemonte

5 posti per sciare in Piemonte

Catania: storia, quando andare e cosa vedere.

Catania: storia, quando andare e cosa vedere.

Verona: cenni storici e turismo.

Verona: cenni storici e turismo.

Bari: storia, cosa vedere e clima.

Bari: storia, cosa vedere e clima.