Site icon Le Mat

Grottaglie: info storiche, quando andare, cosa vedere.

Grottaglie: info storiche, quando andare, cosa vedere.

Grottaglie: info storiche, quando andare, cosa vedere.

Grottaglie è una città situata nella regione Puglia, nel sud-est dell’Italia. Con una popolazione di circa 31.000 abitanti, è famosa per la sua produzione di ceramica, che risale al XVII secolo. La città è anche nota per la sua bellissima architettura, con molti edifici storici, tra cui il Castello Episcopio, il Palazzo Baronale e la Chiesa Madre. È un importante centro culturale e turistico della regione, con un ricco patrimonio artistico e culturale.

Cenni Storici

La città ha una storia che risale all’epoca preistorica, come dimostrato dai reperti archeologici trovati nella zona. Durante l’epoca romana, la città era conosciuta come “Gratia Maior” e faceva parte della regione della Calabria.

Tuttavia, la storia di Grottaglie come centro di produzione ceramica iniziò nel XVII secolo, quando i monaci benedettini iniziarono a produrre ceramiche utilizzando l’argilla locale. Questa attività si sviluppò rapidamente, grazie alla presenza di numerose fornaci e alla qualità delle ceramiche prodotte.

Durante il periodo borbonico, divenne una città importante per la produzione di ceramica artistica. Nel XIX secolo, molte famiglie aristocratiche acquistarono ceramiche di Grottaglie per decorare le loro case.

Nel corso del tempo, la produzione di ceramica a Grottaglie si è evoluta e diversificata, ma la città continua ad essere considerata uno dei maggiori centri di produzione ceramica d’Europa.

Oltre alla produzione di ceramica, ha anche una ricca storia culturale e religiosa. Nel 1641, la città ottenne il titolo di città vescovile e furono costruite numerose chiese e monasteri. La Chiesa Madre di San Michele Arcangelo, costruita nel XVIII secolo, è uno dei principali esempi di architettura barocca della città.

Oggi, continua ad essere un importante centro culturale e turistico, con molti visitatori che vengono a scoprire la sua ricca storia e la produzione di ceramica artigianale.

Cosa vedere a Grottaglie

Cosa visitare in città dipende dalle vostre preferenze personali, ma sicuramente ci sono alcune attrazioni che non dovreste perdere. Innanzitutto, la città è famosa per la produzione di ceramica artigianale e quindi dovreste visitare le numerose botteghe e fornaci presenti in città. Qui potrete ammirare i maestri artigiani al lavoro e acquistare qualche souvenir da portare a casa.

Una delle principali attrazioni turistiche qui è il Castello Episcopio, costruito nel XII secolo. Questo edificio storico è uno dei più importanti della città e ospita il Museo delle Ceramiche, dove potrete ammirare una vasta collezione di ceramiche storiche e contemporanee.

Un’altra attrazione che non dovete perdere è la Chiesa Madre di San Michele Arcangelo, costruita nel XVIII secolo in stile barocco. Questa chiesa è nota per i suoi altari ornati e i dipinti a olio e merita sicuramente una visita.

Per gli amanti dell’arte contemporanea, c’è il Museo di Arte Contemporanea (MAC), dove potrete ammirare opere di artisti italiani e internazionali.

Infine, per gli amanti della natura, c’è la Riserva Naturale Orientata delle Gravine, un’area protetta dove potrete fare escursioni e ammirare la bellezza naturale della regione.

In sintesi, offre molte opportunità per tutti i tipi di visitatori, dalla cultura alla natura, passando per l’arte e l’artigianato locale.

Clima e Meteo: quando visitare Grottaglie

Grottaglie ha un clima mediterraneo, con estati calde e secche e inverni miti e umidi. La temperatura media in estate varia tra i 25 e i 30 gradi Celsius, mentre in inverno le temperature medie sono tra i 10 e i 15 gradi Celsius. Le precipitazioni sono concentrate principalmente nei mesi invernali.

Il periodo ideale per visitare la città dipende dalle preferenze personali. Se si vuole godere del clima più caldo e delle attività all’aperto, il periodo migliore è tra giugno e settembre. Tuttavia, questa è anche la stagione più turistica e quindi la città potrebbe essere più affollata.

Se si preferisce evitare le folle e godere di tariffe più convenienti, il periodo migliore per visitare la città è tra marzo e maggio o tra ottobre e novembre. In questi mesi la temperatura è ancora piacevole e si possono trovare alcune offerte interessanti per le sistemazioni e le attività turistiche.

In definitiva, la città può essere visitata tutto l’anno, ma il periodo migliore dipende dalle vostre preferenze personali e dal tipo di esperienza che si desidera vivere.

Exit mobile version