Mogliano Veneto: cosa visitare, info storiche.

Mogliano Veneto: cosa visitare, info storiche.

Mogliano Veneto è una città situata nella regione Veneto, nella provincia di Treviso. Si trova a circa 15 chilometri a nord-ovest di Venezia e a 20 chilometri a sud-est di Treviso. La città ha una popolazione di circa 27.000 abitanti ed è divisa in cinque frazioni: Mogliano Veneto, Zerman, Marocco, Scorze’ e Peseggia. È una città ricca di storia e cultura, con numerose attrazioni turistiche come chiese antiche, musei e parchi naturali.

Cenni Storici

La storia della città risale all’epoca romana, quando era una stazione di posta sulla via Aurelia Augusta. Nel Medioevo, la città fu contesa tra diverse famiglie nobiliari e fu teatro di numerosi conflitti. Nel XV secolo, passò sotto il controllo della Repubblica di Venezia e divenne un importante centro commerciale grazie alla sua posizione strategica tra Venezia e Treviso.

Durante il periodo veneziano, Mogliano Veneto conobbe un periodo di grande prosperità e sviluppo culturale. Furono costruite numerose chiese, tra cui la Chiesa di San Michele Arcangelo, la Chiesa di San Martino e la Chiesa di Santa Maria della Pace. La città fu anche teatro di importanti eventi storici, come la battaglia di Mogliano del 1487, in cui le truppe veneziane sconfissero quelle dei signori di Treviso.

Nel corso dei secoli successivi, subì numerosi cambiamenti e trasformazioni. Durante il periodo napoleonico, la città fu incorporata nella Repubblica Cisalpina e poi nel Regno d’Italia. Nel XIX secolo, conobbe un periodo di industrializzazione e sviluppo urbano.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, la città subì pesanti bombardamenti, che causarono la distruzione di molti edifici storici. Dopo la guerra, fu ricostruita e si sviluppò rapidamente come centro residenziale e commerciale.

Oggi, è una città ricca di storia e cultura, con numerose attrazioni turistiche e un vivace centro storico. La città è anche nota per la produzione di vino e per la sua cucina tradizionale, che include piatti a base di pesce e di carne.

Cosa vedere a Mogliano Veneto

Se vi trovate a Mogliano Veneto, non perdetevi la Chiesa di San Michele Arcangelo, un capolavoro di architettura veneta che risale al XVI secolo e che presenta pregevoli opere d’arte come l’altare maggiore in marmo di Carrara e il soffitto affrescato. Non lontano da qui, potete trovare anche la Chiesa di San Martino, anch’essa ricca di opere d’arte di grande valore.

Tra le attrazioni naturalistiche, vale la pena visitare il Parco del Gaggio, un’area verde di 34 ettari che rappresenta uno dei polmoni verdi più importanti della zona. Qui potrete fare lunghe passeggiate, praticare sport all’aria aperta o semplicemente godere della bellezza della natura.

Per scoprire la storia e la cultura della città, vi consiglio di visitare il Museo Civico, situato all’interno del Palazzo Podestarile. Questo museo ospita numerosi reperti archeologici, opere d’arte e manufatti storici che raccontano la storia di Mogliano Veneto e del territorio circostante.

Infine, se siete appassionati di enogastronomia, non perdetevi la possibilità di assaggiare i pregiati vini locali e di gustare la cucina tradizionale della zona, che include piatti a base di pesce e di carne, come le sarde in saor e il coniglio alla trevigiana.

In sintesi, la città offre molte attrazioni culturali, naturalistiche e gastronomiche che vale la pena scoprire durante il vostro soggiorno nella città.

Clima e Meteo: quando visitare Mogliano Veneto

Il clima qui è di tipo continentale, con estati calde e inverni freddi. Durante i mesi estivi, le temperature massime possono superare i 30 gradi Celsius, mentre in inverno possono scendere al di sotto dello zero.

Il periodo ideale per visitare Mogliano Veneto dipende dalle preferenze personali dei visitatori. La primavera e l’autunno, con temperature più miti e clima piacevole, possono essere una buona scelta per chi preferisce evitare il caldo estivo e le folle di turisti. La primavera è anche il momento ideale per apprezzare la bellezza dei parchi e dei giardini della città.

Tuttavia, se amate il caldo e il sole, l’estate potrebbe essere il periodo migliore per visitare la città. In questo periodo, ci sono anche numerosi eventi e feste tradizionali, come la Festa della birra e la Festa di San Martino.

L’inverno, con temperature più basse e occasionali nevicate, può essere una scelta interessante per chi vuole scoprire la città in un’atmosfera più tranquilla e romantica, magari durante il periodo natalizio, quando si anima di luci e decorazioni.

In generale, la città può essere visitata in qualsiasi periodo dell’anno, a seconda delle vostre preferenze e interessi.

Elena Giordano

Related Posts

5 posti per sciare in Piemonte

5 posti per sciare in Piemonte

Catania: storia, quando andare e cosa vedere.

Catania: storia, quando andare e cosa vedere.

Verona: cenni storici e turismo.

Verona: cenni storici e turismo.

Bari: storia, cosa vedere e clima.

Bari: storia, cosa vedere e clima.