Site icon Le Mat

Selargius: cosa vedere, cenni storici, clima.

Selargius: cosa vedere, cenni storici, clima.

Selargius: cosa vedere, cenni storici, clima.

Selargius è una cittadina situata nella regione Sardegna, nella provincia di Cagliari. Con una popolazione di circa 28.000 abitanti, è una delle città più popolose della provincia. La città è nota per la sua ricca storia e cultura, che risale all’epoca preistorica. Selargius offre diverse attrazioni turistiche, tra cui il Museo Archeologico Comunale e la Chiesa di San Giacomo Maggiore.

Cenni Storici

La storia della città risale all’epoca preistorica, come dimostrano i numerosi reperti archeologici rinvenuti nella zona, tra cui dolmen, menhir e nuraghi. Durante il periodo romano, Selargius era un importante centro agricolo, grazie alla fertile pianura circostante.

Nel medioevo la città fu contesa tra le varie signorie della Sardegna, tra cui i Giudicati di Cagliari e di Arborea. Nel 1324 passò sotto il dominio degli Aragonesi, che la fortificarono con la costruzione di un castello. Nel corso dei secoli successivi, Selargius subì numerosi saccheggi e distruzioni a causa delle invasioni dei pirati.

Nel 1859, durante la seconda guerra d’indipendenza italiana, fu teatro di uno scontro tra le truppe piemontesi e quelle austriache. Nel corso del Novecento, la città conobbe un periodo di sviluppo industriale e urbanistico, con la costruzione di nuovi quartieri residenziali.

Oggi è una città moderna e dinamica, che conserva comunque il suo patrimonio storico e culturale. La città è stata insignita del titolo di “Città d’Arte e Storia”, grazie alle sue numerose opere architettoniche di pregio, tra cui la Chiesa di San Giacomo Maggiore, la Torre di San Lorenzo e il Castello di Acquafredda.

Cosa vedere a Selargius

Se stai pensando di visitare la città, ci sono diverse attrazioni turistiche che non puoi perdere. Iniziamo con il Museo Archeologico Comunale, che ospita una vasta collezione di reperti preistorici, romani e medievali. Tra i pezzi più interessanti ci sono i dolmen, i menhir e i nuraghi, simboli della cultura sarda.

Un’altra tappa obbligata è la Chiesa di San Giacomo Maggiore, un esempio di architettura romanico-pisana risalente al XII secolo. La chiesa è famosa per il suo campanile a torre, che offre una vista panoramica sulla città. All’interno si possono ammirare pregevoli affreschi e opere di scultura.

Se sei appassionato di storia e architettura, non puoi perderti il Castello di Acquafredda, costruito nel XIV secolo dagli Aragonesi per difendere il territorio dalle incursioni dei pirati. Il castello è stato restaurato di recente ed è visitabile su prenotazione.

Infine, consiglio di fare una passeggiata lungo il corso principale della città, dove si trovano numerose botteghe artigiane che producono oggetti in ceramica, tessuti e cuoio. In questa zona si respira un’atmosfera autentica e genuina, tipica della Sardegna.

Clima e Meteo: quando visitare Selargius

Il clima qui è mediterraneo, con estati calde e secche e inverni miti e piovosi. La temperatura media in estate si aggira intorno ai 30°C, mentre in inverno si attesta sui 15°C. Le precipitazioni sono concentrate soprattutto nei mesi invernali e autunnali, mentre l’estate è molto secca.

Il periodo ideale per visitare Selargius va da maggio a settembre, quando le temperature sono più miti e il clima è secco e soleggiato. In questi mesi si possono svolgere numerose attività all’aperto, come escursioni, passeggiate e gite in bicicletta.

Se vuoi evitare le folle di turisti e goderti la città in tutta la sua tranquillità, ti consiglio di visitare Selargius nei mesi di aprile, ottobre o novembre. In questo periodo le temperature sono ancora piuttosto miti e il clima è abbastanza stabile, con qualche pioggia sporadica.

Exit mobile version